Home » info » Guida all’Acquisto Robot Aspirapolvere

In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

Guida all’Acquisto Robot Aspirapolvere

Da quei pochi dispositivi costosi e poco efficienti che erano disponibili non molti anni fa, siamo passati a una grande varietà di robot, di diverse marche, che svolgono il loro compito con alta efficienza, ottenendo una grande prestazione di pulizia e fornendo grande comfort ai loro utenti.

I robot aspirapolvere sono diventati un elettrodomestico molto comune nelle case spagnole negli ultimi anni, ma ora dobbiamo risolvere una domanda difficile: quale scegliere? Quale è meglio per me? Quale robot si adatta meglio alle mie esigenze e desideri (o alle mie tasche)?

OffertaBestseller No. 1
Shark Aspirapolvere ION Robot, [RV1000SEU], Aspirapolvere Robotizzato, Base a Svuotamento Automatico, Anti Hair Wrap, Tappeti e Pavimenti Duri, App Wi-Fi, Peli di Animali
  • APP ATTUALMENTE COMPATIBILE IN ITALIA & GERMANIA, FRANCIA E SPAGNA
  • Semplifica le pulizie quotidiane con la navigazione intelligente e la base a svuotamento automatico, torna alla base e si svuota da solo
  • Shark IQ Navigation crea una mappa della tua casa, pulendo in maniera metodica riga dopo riga e stanza dopo stanza per una migliore copertura (rispetto a Shark RV750EU.)
  • Rullo spazzola autopulente Anti Hair Wrap
  • Pulizia di tappeti, pavimenti, angoli e spigoli, cattura i peli degli animali domestici
OffertaBestseller No. 2
Robot Aspirapolvere Mini,2200Pa Aspira e Lava Contemporaneamente 6D Sensore di Collisione App/Alexa 500ml Rilevamento Ostacolo Silenzioso Ideale per Tappeti a Pelo Basso Pavimenti Duri Peli di Animali
  • 🏡 [Aspira e lava 2 in 1] L'aspirapolvere robot automatico può aspirare in profondità tutti i tipi di polvere, peli di animali e avanzi di cibo con un'elevata potenza di aspirazione di 2200 Pa. Il design della spazzola laterale assicura che l'aspirapolvere robot pulisca tutti gli angoli e i bordi dell'alloggio. Funzione di pulizia aggiuntiva, libera completamente le tue mani! Man mano che il robot aspirapolvere sale dal pavimento al tappeto, aumenta automaticamente la potenza di aspirazione.
  • 📱 [Pulizia intelligente visiva] È possibile utilizzare l'applicazione "OKP Life" per creare un piano di pulizia. Anche se sei lontano da casa, puoi vedere chiaramente il processo di pulizia e il percorso di pulizia tramite l'app. Il programma di pulizia può essere in qualsiasi momento. Il robot spazzante K3 non è solo compatibile con Alexa e Google Assistant, ma supporta anche il controllo vocale.
  • 👍 [Design sottile e sensore intelligente] L'aspirapolvere robot ha un corpo sottile da 2,4 pollici, che è così sottile che può toccare qualsiasi angolo o spazio della casa. Dotato di un sensore a infrarossi anticollisione 6D integrato migliorato, il robot spazzante può salire fino a 15 ° e può lavorare continuamente su legni duri e tappeti per una pulizia profonda.
  • 💡 [Navigazione intelligente e pulizia efficiente] Navigazione visiva ad alta precisione, scansione in tempo reale del robot a 360°, misurazione precisa dello spazio. A differenza di altri metodi di pulizia casuali, il robot spazzante pulisce in modo ordinato per evitare spazzate ripetute e mancanze di grandi aree. Adatto per pavimenti duri e tappeti a pelo corto.
  • 🌞[Ciclone delle vie aeree di tipo L]Contrariamente ad altri robot aspirapolvere che applicano 2 assi di forza sulla polvere, il nostro sistema aggiunge una terza direzione di forza. Polvere e particelle vengono allontanate dal filtro in uscita con l'uso del nostro caratteristico sistema centrifugo.
OffertaBestseller No. 4
Robot Aspirapolvere,Aspirazione 2100Pa Super Sottile Aspirapolvere Robot Domestiche Silenzioso Controllo con WiFi/App/Alexa, Ideale per Peli di Animali Tappeti Pavimento Duro,120 Minuti Autocaricante
  • 💡[Tecnologia Freemove e Pulizia Efficiente]una suite completa avanzati un sistema giroscopico e un sensore di rilevamento grandangolare, l'aspirapolvere robot può muoversi con maggiore precisione durante la pulizia, gli animali aspirapolvere robot puliscono così la tua casa in modo efficiente. Ti consente di goderti una stanza pulita e consuma meno energia di un mini aspirapolvere robot con modalità casuale.
  • 🏚️[Porta di Aspirazione 2100PA e Senza Spazzole]L'aspirapolvere robot per peli di animali è dotato di un sistema motore di ultima generazione con una forte potenza di aspirazione. Con una porta di aspirazione senza spazzole, la spazzola per aspirapolvere robot non si impiglia mai nei capelli come altri aspirapolvere robot collegati e non devi preoccuparti della pulizia della spazzola nettoyage.
  • 👍[Corpo Compatto e Spazzole a Due Lati]Robot aspirapolvere alto 7,6 cm e largo 28 cm. Progettato per lo spazio stretto tra letto, divano e angolo della parete, evita il piccolo spazio che lo ostruisce e migliora notevolmente il tasso di copertura. L'aspirapolvere robot intelligente è progettato con spazzole a due lati, che lo rendono più pieno e profondo con spazzole a due lati rotanti ad alta velocità e corpo compatto compact.
  • 📱[Pulizia Intelligente Visibile] È possibile utilizzare l'applicazione "OKP Life"per creare un piano di pulizia, anche se non si è a casa, è possibile vedere chiaramente il processo di pulizia e il percorso di pulizia tramite l'app e il piano di pulizia può essere regolato in ogni momento. Puoi impostare qualsiasi ora di 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana e ripetutamente.Non solo il robot aspirapolvere K2 è compatibile con Alexa e Google Assistant, ma supporta anche il controllo vocale.
  • 🔋 [Pulizia di 120 Minuti e Ricarica Automatica]Il robot connesso utilizza una batteria al fosfato ferroso di litio, che prolunga la durata della batteria dell'aspirapolvere. Il tempo di lavoro raggiunge i 120 minuti. prima di tornare da una cena con i tuoi amici, renderà la stanza pulita e priva di polvere. Quando il robot aspirapolvere a lavoro terminato, torna automaticamente in posizione di ricarica ed è completamente pronto per la successiva pulizia.
OffertaBestseller No. 5
Lefant Robot Aspirapolvere Lavapavimenti mini, Aspirazione Potenza 2000Pa, Controllo tamite App/Alexa/Google, Ottimo per i Peli degli Animali Domestici Aspirapolvere Robot M210B
  • 【Tecnologia innovativa FreeMove2.0】: annullata la scheda di collisione meccanica, M210B utilizza il design integrato di tutto il corpo, l'eccellente sistema di rilevamento a 360 ° può identificare e giudicare gli ostacoli sul percorso, che risolvono efficacemente il problema del blocco del robot aspirapolvere.
  • 【Corpo piccolo, grande funzione】: il aspirapolvere robot Lefant M210B ha un diametro del corpo di soli 28 cm. Può entrare negli angoli che non sono facili da pulire, come il posto sotto il letto o il divano, il che significa che M210B aumenta la copertura di pulizia.
  • 【Batteria a lunga durata】: è dotata di una batteria al litio ferro fosfato da 1800 mAh. La batteria ha un elevato fattore di sicurezza, basse perdite e può essere ricaricata e utilizzata ripetutamente e può funzionare ininterrottamente fino a 100 minuti.
  • 【Nessun design aggrovigliato di capelli】 La spazzola del rullo inferiore viene rimossa e viene adottato il design della grande porta di aspirazione per pulire la polvere dei capelli e ridurre i problemi di pulizia dei capelli. L'efficienza di pulizia è vicina al 90%. Il corpo compatto con un grande contenitore per la polvere da 500 ml può contenere più rifiuti e ridurre il numero di vuoti.
  • 【Controllo App e Alexa】: Il Robot Aspirapolvere e Lavapavimenti M210B annulla il telecomando e può essere utilizzato con l'APP lefant life. Sono disponibili 4 diverse modalità di pulizia tra cui scegliere per soddisfare le esigenze di pulizia dei diversi ambienti. Supporta anche il controllo vocale di Amazon Alexa.

Come scegliere un robot aspirapolvere

Al giorno d’oggi, elettrodomestici come lavatrici e lavastoviglie sono molto diffusi, e gli aspirapolvere robot stanno seguendo la stessa strada. Chi può resistere alla comodità e all’igiene di avere una casa pulita, senza dover fare praticamente nulla?

A chi è rivolta questa guida

Riceviamo regolarmente richieste di consigli o di aiuto nella scelta di un robot o di un altro. Molte persone sono convinte di comprare un robot, ma non sanno quale scegliere, a causa della vasta gamma di prodotti sul mercato.

Nelle nostre guide all’acquisto puoi trovare diversi articoli in cui confrontiamo alcuni modelli, come il nostro duello dei titani, il confronto dei robot più venduti o uno dedicato specialmente ai robot economici. Uno dei criteri di scelta, logicamente, è il prezzo che siamo disposti a pagare, ma non è l’unica variabile.

Abbiamo creato questa guida completa per cercare di spiegare in dettaglio tutte le sezioni rilevanti quando si acquista un robot; in questo modo saprai quali caratteristiche cercare, a seconda delle tue esigenze e desideri.

Vi spiegheremo in dettaglio come alcuni robot differiscono da altri, in modo che possiate avere un’idea più chiara di cosa cercare in un dispositivo di questo tipo; in questo modo, quando sceglierete un modello specifico, esso corrisponderà esattamente a ciò di cui avete bisogno.

Oppure si può anche andare alla fine, per vedere un riassunto di alcuni dei robot che sono menzionati in relazione alle sezioni discusse in tutta la recensione.

1. Prezzo del robot

Una delle prime cose da sapere è il prezzo che si è disposti a pagare. Ovviamente, un robot da 100 euro non è la stessa cosa di un robot da 600 euro, sebbene sia anche vero che un prezzo più alto non sempre significa un robot migliore o migliori caratteristiche. A volte, può dipendere dal posizionamento del marchio, dalla qualità del prodotto o dalle offerte che possono essere disponibili.

In ogni caso, ogni persona tende ad avere una fascia di prezzo approssimativa in cui muoversi, o in cui sarebbe disposta ad andare in determinate circostanze.

Per questo motivo, il prezzo, più che una caratteristica che serve a scegliere un robot specifico, serve a definire un intervallo in cui ci muoveremo. Per esempio, nel nostro confronto dei 30 robot più venduti, abbiamo stabilito tre fasce: meno di 250 euro, tra 250 e 500 euro, e più di 500 euro. È interessante notare che in alcuni casi è possibile trovare robot con più caratteristiche a un prezzo più accessibile, e infatti, per esempio, nella gamma tra 250 e 500 sono alcuni dei migliori robot sul mercato.

Oltre al vincolo del prezzo, quando compriamo un robot aspirapolvere guardiamo anche al value for money e/o al performance for money: in breve, si tratta di massimizzare ciò che otteniamo per ciò che paghiamo, cioè di ottenere il miglior robot possibile per il prezzo che siamo disposti a pagare.

2. Sensori e sistema di navigazione

Una delle caratteristiche principali da considerare quando si sceglie un robot aspirapolvere è il suo sistema di navigazione. C’è una correlazione abbastanza alta tra il tipo di sistema di navigazione e la gamma in cui il robot rientra: per dirla molto semplicemente, diremmo che i robot di fascia bassa hanno un sistema di navigazione casuale, quelli di fascia media hanno movimenti ordinati e metodici, e quelli di fascia alta hanno una navigazione precisa; all’interno di quest’ultima sezione, faremo anche un’ulteriore suddivisione, a seconda della tecnologia utilizzata.

È importante anche il software del robot, che converte le informazioni che ottiene dal suo ambiente in movimento.

I robot più sofisticati hanno processori potenti, capaci di interpretare i dati in modo rapido ed efficiente, fornendo movimenti più precisi e fluidi. Inoltre, il loro software è spesso aggiornabile, quindi potete sempre contare su correzioni e miglioramenti man mano che si presentano.

Per esempio, il Roborock S6, che possiamo considerare il successore del successo Xiaomi Vacuum 2 Roborock, ha incorporato diversi miglioramenti nel suo software, permettendogli di essere fino al 20% più efficiente del suo predecessore, in modo che finisca di pulire in meno tempo.

Roborock S6 - Robot aspirapolvere 2 in 1 (aspira e strofina), con mappatura e app, batteria fino a 3 ore, navigazione laser intelligente ad alta precisione e processore 4 core Nero
  • Roborock S6 - Robot aspirapolvere 2 in 1 (aspira e strofina), con mappatura e app, batteria fino a 3 ore, navigazione laser intelligente ad alta precisione e processore 4 core Nero
  • Roborock S6 - Robot aspirapolvere 2 in 1 (aspira e strofina), con mappatura e app, batteria fino a 3 ore, navigazione laser intelligente ad alta precisione e processore 4 core Nero
  • Roborock S6 - Robot aspirapolvere 2 in 1 (aspira e strofina), con mappatura e app, batteria fino a 3 ore, navigazione laser intelligente ad alta precisione e processore 4 core Nero
  • Roborock S6 - Robot aspirapolvere 2 in 1 (aspira e strofina), con mappatura e app, batteria fino a 3 ore, navigazione laser intelligente ad alta precisione e processore 4 core Nero
  • Roborock S6 - Robot aspirapolvere 2 in 1 (aspira e strofina), con mappatura e app, batteria fino a 3 ore, navigazione laser intelligente ad alta precisione e processore 4 core Nero

In termini di sensori, quasi tutti i robot sul mercato oggi hanno sensori anticaduta (per evitare, per esempio, di cadere dalle scale) e vari sensori di collisione, per evitare le collisioni. Alcuni robot hanno altri tipi di sensori, come giroscopi (per misurare la velocità angolare), odometri (per misurare la velocità lineare), sensori acustici, ottici, infrarossi o laser.

Di seguito, forniamo una spiegazione approfondita di ciascuno dei tre sistemi di navigazione di base:

a) Navigazione casuale

A volte chiamato anche navigazione in tempo reale. Il robot decide man mano che si muove, e a seconda di ciò che incontra, da che parte andare; non ha memoria. Questo è comune nei robot di fascia bassa. Apparentemente, il robot si muove in modo casuale, combinando movimenti dritti e diagonali e costeggiando le gambe e gli angoli dei mobili, senza un ordine particolare.

Questo movimento caotico, anche se non è molto efficiente (poiché può passare per lo stesso posto molte volte), finisce per essere più o meno efficace, poiché il robot, spostandosi, copre la maggior parte della superficie da pulire.

A volte può essere combinato con un sistema a infrarossi, che permette al robot di muoversi in modo un po’ più intelligente.

L’efficacia del sistema di navigazione casuale dipende anche da quanto è ben progettato il software del robot: per dirla semplicemente, un Roomba di fascia medio-bassa è più efficace di alcuni modelli economici di altre marche, anche se tutti hanno la navigazione casuale.

In questo gruppo troviamo robot interessanti come, per esempio, l’apprezzatissimo Bagotte BG600, lo specialista della casa per animali domestici Conga 1090 o un eccellente robot di nuova generazione come il Roomba E6.

b) Navigazione ordinata con giroscopio

Una delle ultime innovazioni emerse recentemente, e che fornisce un buon risultato, è la navigazione ordinata basata sul giroscopio.

Il giroscopio è una specie di bussola digitale, che permette al robot di sapere in quale direzione si sta muovendo e quanti gradi ha girato. Combinando queste informazioni con la distanza che sta percorrendo, i robot giroscopici sono in grado di mappare la casa, in modo da navigare intorno ad essa in grandi linee rette, coprendo quasi tutta la superficie da pulire.

Questa tecnologia è diventata un’alternativa interessante nei robot di fascia medio-bassa, fornendo la possibilità di pulire praticamente tutta la casa ad un prezzo molto conveniente, che può essere intorno ai 150-200 euro, a seconda dei modelli e delle offerte che possono essere disponibili.

In questo gruppo ci sono robot con grandi prestazioni e alta efficienza, come l’Ikohs Netbot S15, il Conga 1790 o il Roborock E4.

Ikohs Netbot S15

Offerta
CREATE Netbot S15 – Robot aspirapolvere 4 in 1, Aspirazione Potenza 1500 Pa Max, 600ml, Ottimo per i Peli degli Animali Domestici, Moquette e Pavimento duro, Controllo APP, Alexa, Wifi (Nero-turchese)
  • Robot Aspirapolvere professionale 4 in 1: spazza, aspira, passa il panno e lava, tutto in uno e su ogni genere di superficie. Ideale per famiglie con gli animali domestici, non graffiano il pavimento.
  • Con la sua navigazione intelligente, il robot automatico sa perfettamente dove si trova, dove pulisce e cosa resta da fare. Integrato in un set completo di protezione intelligente del sensore.
  • Un robot lava-pavimenti con Intelligente robot, Si muove in modo intelligente adattandosi alla vostra casa, pulisce sotto i mobili, rileva gli ostacoli ed è dotato di un sensore anti-caduta che evita scale.
  • Potente turbina con tecnologia Max Power che massimizza la potenza d'aspirazione fino. Aspira tutti i tipi di sporco e garantisce un pavimento perfettamente pulito. Passa varie volte sullo stesso punto.
  • Funzionamento silenzioso, semplice ed intuitivo controllo attraverso il telecomando a distanza. Inoltre, il suo sistema WIFI con riconoscimento vocale è compatibile con i sistemi ALEXA e Google Home.

Serie Conga 1790

Conga 1790 Ultra

Roborock E4

c) Mappatura della telecamera

Alcuni anni fa, la tecnologia vSLAM (Video Simultaneous Localization and Mapping) è stata sviluppata per la mappatura domestica.

Simile ai veicoli autonomi, alcuni robot erano dotati di una telecamera che “visualizzava” la casa e, attraverso un sistema di elaborazione avanzato, convertiva queste immagini in una pianta della casa. Questa tecnologia è ancora utilizzata dai robot Roomba di fascia alta, come il Roomba 960 e il Roomba i7, e il Dyson 360 Heurist.

La tecnologia è stata raffinata, con migliori telecamere, visione a 360°, più potenza di elaborazione, ecc. e l’uso combinato di altri sensori, per ottenere risultati sempre migliori.

Tuttavia, questa tecnologia non è accurata come quella basata sul laser, e ha alcuni problemi in ambienti bui o con poca luce (dato che usa una telecamera per “vedere”). Inoltre, alcune persone lo trovano più intrusivo, poiché c’è ancora una telecamera in casa.

Roomba 960

iRobot Roomba 960 Robot Aspirapolvere, Sistema di Pulizia Dirt Detect, Spazzole Tangle-Free, per Pavimenti e Tappeti, Ottimo per i Peli degli Animali, Wi-Fi, 70 dB, autonomia: 75 min, Argento
  • iRobot ha oltre 25 anni di esperienza e innovazione nel mondo della robotica, con oltre 25 milioni di robot domestici venduti in tutto il mondo
  • Pulisce continuamente, tornando alla base per ricaricarsi se necessario, per poi riprendere a pulire fino a quando non ha terminato il lavoro
  • Ideale per i peli di animali, li cattura utilizzando spazzole multi-superficie e una potenza di aspirazione 5 volte maggiore rispetto alla serie 600
  • I sensori Dirt Detect riconoscono le aree di pavimento a più alta concentrazione di sporco ordinando al robot di pulirle più accuratamente
  • Il sistema di pulizia premium a 3 fasi è supportato da un motore da 10.000 giri/min che produce una potenza aspirante 5 volte maggiore della serie 600

Roomba i7

Dyson 360 Heurist

d) Mappatura laser

I robot dotati di questo sistema ottengono la mappatura più accurata della casa. Non è una coincidenza che i laser siano stati usati per anni per misurare in campi dove la precisione è importante: architettura e ingegneria, costruzioni, rilevamento, medicina, balistica e persino sport sono tutti campi dove i laser sono comunemente usati per la precisione che forniscono.

Nel caso dei robot aspirapolvere, incorporano una torretta facilmente identificabile (un cerchio di diversi centimetri di diametro, sporgente dal robot), che ruota di 360º, proiettando il raggio laser in tutte le direzioni. Questa luce viene rimbalzata alla torretta, permettendo al robot di calcolare accuratamente le distanze e costruire una mappa accurata dell’ambiente.

Robot come il Conga 7090, il Roborock S7 o il Deebot T9+ sono eccellenti rappresentanti di questa gamma tecnologica.

Conga 7090

Conga 7090 AI

Roborock S7

Deebot T9+

3. Potenza di aspirazione

Un altro aspetto importante quando si sceglie un robot è la potenza di aspirazione. Come sempre quando parliamo di un aspirapolvere, dobbiamo guardare la potenza di aspirazione (di solito espressa in Pascal), e non la potenza nominale del dispositivo, che indicherà il consumo (di solito indicato in watt).

Anche se è vero che oggi, a differenza di qualche anno fa, la maggior parte dei robot aspirapolvere sul mercato sono sufficientemente potenti, è anche vero che ci sono differenze notevoli, anche in robot con fasce di prezzo simili. Non sempre i robot più costosi sono i più potenti.

Qui è necessario fare un inciso. La potenza di aspirazione non è l’unico elemento da prendere in considerazione per determinare l’efficienza di pulizia di un robot, poiché ci sono altri aspetti importanti (come le spazzole), ma è anche chiaro che un robot con 2.000 Pascal di potenza è superiore a uno con solo 1.000 Pascal.

Per ottenere un risultato più o meno buono, dovremmo iniziare con robot che raggiungono almeno 1.000 Pascal; quelli intorno ai 1.400-1.500 Pascal ottengono già un ottimo risultato. 500 raggiungono già un ottimo risultato (come, per esempio, il Conga 1190, l’Ikohs Netbot S14 o il Bagotte BG600), e quelli che superano questa cifra (come lo Xiaomi/Roborock, il Conga 3090 o il top di gamma Roomba) ottengono risultati fantastici, che evitano in gran parte la necessità di usare un altro tipo di aspirapolvere per pulire i nostri pavimenti.

Va anche notato che alcuni robot hanno un unico livello di potenza, mentre altri ne hanno diversi, il che permette una maggiore versatilità quando si tratta di pulizia.

D’altra parte, alcuni robot includono un sistema che massimizza automaticamente la potenza quando rilevano che sono su un tappeto, al fine di ottenere la massima efficienza su questo tipo di superficie, come la maggior parte di quelli con navigazione laser o, per esempio, il Roomba S9.

4. Tipi di pavimento

È interessante considerare il tipo di pavimenti che il robot dovrà pulire. Abbiamo tappeti? Sono spessi o sottili? Pavimenti in parquet che vorremmo far brillare? Solo pavimenti duri come piastrelle o porcellana?

A seconda di queste variabili, possiamo preferire l’acquisto di un robot capace di scalare ostacoli fino a due centimetri se abbiamo tappeti spessi (per esempio, il Roborock S6), o possiamo preferirne uno specializzato in pavimenti duri, come il Rowenta Smart Force Essential, se questo non è il caso. Se vogliamo avere un legno lucido, possiamo optare per un modello con uno spazzolone, ma se non lo vogliamo, possiamo considerarlo inutile.

5. Animali domestici

Una delle domande più comuni che riceviamo è se un certo robot è adatto agli animali domestici o meno. La stragrande maggioranza dei robot non ha problemi a raccogliere i capelli, quindi qualsiasi di loro è un buon aiuto nelle famiglie con animali domestici, dove spesso ci sono capelli ovunque non appena ci si distrae. Tuttavia, naturalmente, è anche vero che alcuni sono più adatti di altri.

Quando il robot ha una certa potenza (da circa 1.400 Pascal), è molto interessante da questo punto di vista, perché cattura tutto in modo efficiente.

Oltre a questo, ci sono robot che hanno una spazzola speciale per gli animali domestici, che previene in gran parte i grovigli di capelli, come il Conga 1090, quindi sono particolarmente efficaci nelle famiglie con animali domestici. Anche i Roomba con spazzole AeroForce, come il Roomba E5, sono interessanti da questo punto di vista.

D’altra parte, c’è una terza variante, costituita da alcuni modelli che optano per l’assenza della spazzola centrale, come il Deebot Ozmo Slim 10 o il Conga Series 950; invece, hanno un’apertura nella parte inferiore, circondata da una gomma di silicone, attraverso la quale vengono raccolti sporco e capelli; in questo modo, si evitano i grovigli, essendo una soluzione molto interessante in questi casi.

6. Sistema di filtraggio

Anche il sistema di filtraggio è importante; normalmente sarà EPA o HEPA (H sta per High, HEPA con H è più efficace), anche se ci sono vari gradi all’interno di ognuno di questi (puoi visitare la nostra guida ai filtri HEPA per maggiori informazioni).

Come guida, EPA sarà tipicamente EPA 11 (95% efficace nell’intrappolare le micro particelle di polvere e gli acari della polvere) o EPA 12 (99,5%), mentre i filtri HEPA sono filtri che sono efficaci al 99,95% o più.

Se avete animali domestici e/o problemi respiratori o allergie, vi consigliamo di optare per quelli con un sistema di filtraggio HEPA, come il Conga 3090, per esempio.

7. Spazzole

Spazzole laterali

Le spazzole sono un altro degli elementi che differenziano un robot da un altro. Per quanto riguarda le spazzole laterali, che sono quelle che intrappolano lo sporco verso l’interno, specialmente sui bordi e gli angoli, ci sono robot che ne hanno due e altri che ne hanno solo una.

Molti utenti credono che i robot con due spazzole laterali siano più efficaci, perché catturano la polvere più facilmente. Curiosamente, però, i robot di fascia alta tendono ad averne solo uno. Perché questo?

I robot di un certo standard sono abbastanza potenti per aspirare efficacemente la polvere, lo sporco o le particelle di una certa dimensione.

Inoltre, sanno dove si trova la loro spazzola laterale e hanno un sistema di navigazione più o meno sofisticato, quindi sono “consapevoli” di dove stanno pulendo. Pertanto, la spazzola laterale è utilizzata principalmente per raccogliere lo sporco negli angoli e nelle fessure.

D’altra parte, se il robot è economico e ha un sistema di navigazione limitato, può essere interessante avere due spazzole laterali.

Le spazzole laterali sono di solito fatte di setole sintetiche o silicone, e di solito hanno tre lame, anche se recentemente ci sono stati alcuni modelli con 5 lame, come il Roborock S6 o il Roomba S9.

Infine, bisogna notare che in alcuni casi, le spazzole sono montate e smontate a pressione, mentre ci sono modelli in cui sono avvitate.

Spazzola centrale

La spazzola centrale dei robot è spesso una combinazione di setole e silicone, che migliora le vecchie spazzole di setole.

Tuttavia, i robot Roomba di fascia alta e di nuova generazione, come l’E5, si distinguono per la loro doppia spazzola di gomma AeroForce, che intrappola efficacemente lo sporco e previene i grovigli in larga misura. Alcune marche, come Conga, nel suo modello 1090, optano per due spazzole intercambiabili: una, la solita, e un’altra in silicone, specialmente per gli animali domestici.

La spazzola centrale è di solito rotante, contribuendo alla buona pulizia della casa, soprattutto in tappeti e moquette, dove aiuta ad andare più in profondità.

Tuttavia, nei tappeti con vello molto lungo, può causare problemi di aggrovigliamento, quindi può essere necessario rimuoverlo, o optare per un’altra opzione, robot senza spazzola centrale.

8. Dimensioni e forma del robot

Dimensioni

La dimensione del robot è un aspetto che viene spesso trascurato, ma a cui si dovrebbe dedicare del tempo, anche se è minimo. Alcuni utenti si lamentano, una volta comprato il robot, che non è in grado di passare tra le gambe di alcuni mobili o sotto qualche elemento. È quindi importante considerarlo in anticipo.

Il diametro dei robot è di solito tra i 30 e i 35 centimetri (anche se è possibile trovare alcuni robot più piccoli, come il Deebot Mini o il Dibea D500 Pro), e l’altezza è di solito tra i 7 e i 10 centimetri (come abbiamo già detto, i robot con navigazione laser sono di solito i più alti, a causa della torretta che hanno), anche se è anche possibile trovare alcuni robot più sottili, come il Deebot Ozmo Slim 10, sotto i 6 centimetri.

Forma

La maggior parte dei robot sono rotondi. Anche se questa è la forma usuale, ci sono alcune marche che offrono altre alternative interessanti.

Le aspirapolveri rotonde possono avere qualche difficoltà quando si tratta di pulire gli angoli e le nicchie, se la lunghezza della spazzola laterale non è abbastanza lunga per raggiungere queste aree.

Per questo motivo, una delle opzioni che LG ha scelto, attraverso i suoi robot HomBot, che hanno una forma più quadrata (come, per esempio, il VR8602RR). In questo modo, sono efficaci fino al 96% negli angoli e nelle fessure.

Un’altra opzione sono i robot a forma di D, cioè un lato è curvo ma l’altro lato è piatto. In questo modo, il robot può avvicinarsi perfettamente agli angoli e alle fessure, facendo un ottimo lavoro in queste aree.

Il principale rappresentante di questo design è il produttore statunitense Neato, un marchio di alta qualità e alte prestazioni, non molto conosciuto in Spagna, ma che negli Stati Uniti è il principale rivale di Roomba (oltre al fatto che hanno alcuni paralleli nelle loro origini). Dispositivi come il Neato Botvac D7 o D6 sono tra le migliori opzioni sul mercato oggi.

Un altro dei robot menzionati in questa recensione, il Dibea D500 Pro, è anche a forma di D, e l’ultimo lancio di Roomba, l’S9, ha anche optato per questo design nel tentativo di migliorare la pulizia in queste aree più difficili.

9. Caratteristiche

Funzioni di base

Ci sono una serie di funzioni di base che quasi tutti i robot sul mercato hanno. Quasi tutti hanno un sistema di pulizia automatico, per cui è sufficiente premere un pulsante, di solito sulla parte superiore del robot, e il robot pulirà la vostra casa.

La stragrande maggioranza ha anche una funzione di pulizia delle macchie, che normalmente consiste nel robot che gira a spirale intorno a un punto, e che può essere molto interessante nel caso in cui ci sia caduto qualcosa e sia stato sparso.

Un’altra funzione molto comune è la modalità bordo, in cui il robot girerà intorno alle pareti, agli angoli e alle gambe dei mobili, che è molto utile per pulire lo sporco che tende ad accumularsi in queste aree.

È anche comune che i robot tornino alla loro base da soli quando rilevano una batteria scarica, e di solito hanno un pulsante in modo che possiamo dargli l’ordine di andare alla base quando vogliamo.

Programmazione

La funzione di programmazione è un’altra delle funzioni più comuni; all’inizio era più tipica delle gamme medie e alte, ma oggi ci sono molti robot economici che la includono.

La programmazione può essere semplice (per esempio, può pulire ogni giorno a una certa ora) o più complessa (possiamo scegliere orari diversi, alcuni giorni di accensione e altri di spegnimento, o anche pulire alcune zone un giorno e altre zone un altro).

In ogni caso, la programmazione è una funzione che offre una grande comodità, poiché non dobbiamo preoccuparci di dover impostare il robot per lavorare, e può anche pulire quando non siamo in casa, evitando qualsiasi tipo di inconveniente.

Da qui, c’è una grande varietà di funzioni che alcuni robot hanno e altri no, quindi ognuno dovrà analizzare fino a che punto sono di suo interesse.

Pulire e strofinare

Uno dei più comuni è la pulizia e lo strofinamento, quindi potremmo classificare i robot aspirapolvere dividendoli in quelli che aspirano solo e quelli che puliscono e strofinano.

Molti utenti non hanno bisogno o non vogliono questa funzione, quindi possono optare per un robot che non la include e risparmiare un po’; certamente, se non avete intenzione di usarla, dovreste optare per un’alternativa senza mopping e scrubbing. Tuttavia, vi diremo un po’ di più su come funzionano i robot multifunzionali e quali vantaggi offrono, nel caso siate interessati.

Tra i robot con funzione di pulitura, ci sono una moltitudine di varianti. Da quelli che semplicemente puliscono il pavimento con un mop umido a quelli con un sistema più sofisticato che simula il movimento umano quando si pulisce, come il Conga 6090, con il suo avanzato sistema Scrubbing, o l’iLife A9s.

L’effettivo ammollo del mop può avvenire per decantazione (l’acqua cade dal serbatoio per gravità) o per mezzo di altri sistemi più sofisticati (valvole elettriche o elettroniche), che permettono un migliore dosaggio dell’acqua.

Ci sono anche robot, come alcuni robot Conga (per esempio, il Conga 1290), che permettono di dosare l’acqua a proprio piacimento, per i casi in cui il pavimento è più o meno pulito, o più sporco, o a seconda del tipo di pavimento, semplicemente scegliendo il livello di pulizia, da 1 a 3.

Un altro aspetto che varia da un robot all’altro è che alcuni permettono di lavare e aspirare simultaneamente, cioè aspirano e lavano allo stesso tempo, mentre altri svolgono una funzione o l’altra, ma non entrambe contemporaneamente.

Per quanto riguarda i mop, bisogna notare che di solito sono lavabili, anche in lavatrice, e che normalmente possono essere usati a secco, senza riempire il serbatoio dell’acqua.

In questo modo, è un elemento che può essere utilizzato per intrappolare la polvere in modo più efficace. In alcuni casi, il mop è fatto di due materiali per una maggiore efficacia.

Inoltre, se inumidiamo leggermente il mop con uno spray per pavimenti, il nostro parquet avrà un aspetto impressionante.

10. Possibilità di manipolazione e configurazione

Anche se questa sezione è strettamente legata alla precedente, in quanto si riferisce in gran parte alle diverse possibilità che il robot ci offre, abbiamo preferito mostrarla separatamente, per evidenziare le diverse opzioni che il robot può avere quando si tratta di gestirlo e configurare la pulizia della nostra casa esattamente come vogliamo che sia.

Controllo remoto

Quasi tutti gli elettrodomestici hanno un pulsante sulla parte superiore per avviare il robot. Inoltre, alcuni robot includono un telecomando, dal quale è possibile azionarlo comodamente, così come accedere ad altre funzioni che non possono essere azionate dal robot stesso.

Per esempio, ci sono robot che hanno la pulizia della stanza (il robot pulirà una stanza per un periodo di tempo, per esempio, 20 minuti, o mezz’ora, e poi si fermerà, o andrà alla base se ne ha una in quella stanza), la pulizia dell’area o della zona, la modalità di pulizia profonda, ecc, che può essere azionata dal telecomando.

App

Un’altra alternativa per il funzionamento del robot, che è tipica dei robot di fascia alta, anche se sta iniziando a diffondersi anche nei robot di fascia media, è il funzionamento tramite un’app.

Questa opzione, di cui parleremo in modo approfondito nella sezione seguente, permette una grande comodità e versatilità, dato che possiamo azionare il nostro robot da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, oltre ad accedere a una moltitudine di funzionalità. Il lato negativo è che è necessario avere una connessione a Internet, e ci sono persone a cui non piace avere un dispositivo in casa collegato a Internet.

Quando si sceglie un robot aspirapolvere, la maneggevolezza è importante.

Comandi vocali

Un’altra funzione che si sta incorporando in alcuni robot è la possibilità di azionarli con comandi vocali, attraverso assistenti come Alexa o Google Home. Grazie a questa opzione, alcuni semplici comandi possono essere dati al robot, per iniziare a pulire o andare alla base, per esempio. Dispositivi come il conveniente e completo Netbot S15 incorporano questa funzionalità.

Aree riservate

Una delle esigenze più comuni è quella di poter limitare l’accesso del robot a una certa area. Per questo, ci sono diverse possibilità.

Ci sono robot che hanno una striscia magnetica (come, per esempio, l’apprezzatissimo Bagotte BG600), che verrebbe posizionata sul pavimento, e che fungerebbe da barriera affinché il robot non ci passi attraverso; ha lo svantaggio che la striscia sarà normalmente visibile e può essere d’intralcio.

In altri casi, vengono utilizzate barriere virtuali, come il famoso Virtual Wall Dual e Virtual Wall Halo di alcuni modelli Roomba, che crea una barriera utilizzando gli infrarossi.

E infine, i più avanzati, in cui le aree limitate possono essere delimitate utilizzando l’app, come il Conga 3090, lo Xiaomi Vacuum 2 o il Roborock S6, che ci permette di configurare esattamente e in qualsiasi momento, in modo conveniente, i luoghi dove non vogliamo che il robot passi.

Delimitazione di un’area limitata, alla quale il robot non potrà accedere

Area da pulire

Questa è l’opzione opposta alla precedente, è un’area che vogliamo specificamente pulire. Nelle versioni più semplici, ci sono robot che hanno una pulizia dell’area predeterminata, in modo che puliranno l’area intorno al punto in cui viene attivato, con una dimensione di 1-2 metri in ogni direzione.

Nei dispositivi più sofisticati, sempre tramite l’app, possiamo impostare quali aree vogliamo pulire sulla mappa della casa che appare sul nostro schermo mobile.

Pulizia delle camere

Alcuni robot di fascia alta includono una funzione ancora più comoda e semplice. Dispositivi come il Roomba i7, Roomba S9 o Roborock S6 hanno la pulizia della stanza, che funziona come segue:

Quando il robot crea la mappa della casa, stabilisce le stanze che la compongono, che possono essere modificate. In alcuni modelli, possiamo anche cambiare il nome delle stanze create.

Una volta definito, possiamo dirgli di pulire una o più stanze (o tutta la casa, logicamente), o anche programmare la pulizia per stanze.

11. Connettività e gestione via app

Un numero crescente di robot può essere azionato tramite un’applicazione per cellulari. Ciò che è iniziato come una caratteristica di fascia alta è diventato più diffuso e ora ci sono robot per meno di 200 euro che possono essere controllati da uno smartphone.

Il funzionamento abituale è il seguente: si scarica un’app sul cellulare, normalmente disponibile per iOS e Android; e dall’altra parte, si collega il robot al Wifi di casa (più comunemente dovrà essere fatto sulla rete a 2,4 GHz e non su quella a 5 GHz), premendo un pulsante o una combinazione di pulsanti.

Per coloro che non hanno un router Wifi, è anche possibile farlo condividendo la connessione di un telefono cellulare, anche se in questo caso può succedere che il telefono cellulare che condivide la connessione possa non essere lo stesso da cui viene azionato il robot.

Una volta che l’applicazione è stata installata e il robot è collegato a Internet via Wi-Fi, sarà possibile utilizzare il dispositivo da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. Indipendentemente dalla connessione che abbiamo sul nostro cellulare, che sia tramite Wi-Fi o un piano dati, saremo in grado di dare ordini al robot dal lavoro, dalla strada o da un caffè.

Grazie all’app, potremo godere di varie funzioni: normalmente mostrerà una mappa della casa, dove vedremo come il robot sta pulendo, avremo accesso alle statistiche di pulizia, potremo programmare il robot o anche, in alcuni casi, vedremo lo stato di elementi come le spazzole e il serbatoio, o quando si consiglia di cambiarli.

12. Rumore

I robot aspirapolvere sono generalmente molto più silenziosi degli aspirapolvere tradizionali. Sono tipicamente tra i 60 e i 70 decibel, anche se ci sono parecchi modelli sotto i 60 e persino alcuni nella gamma dei 50 dB o sotto, come il Dibea D850 o il Bagotte i7.

Pertanto, il rumore emesso da un robot è di solito abbastanza sopportabile, e in molti casi compatibile con lo svolgimento di altre attività.

Inoltre, dato che la stragrande maggioranza sono programmabili e molti possono essere azionati tramite app (o anche se non lo sono, possiamo semplicemente accenderli e andarcene), in molti casi non saremo nemmeno a casa quando il dispositivo sta pulendo.

In questo modo, il rumore è un aspetto da considerare, ma non può essere il fattore determinante, tutt’altro.

13. Autonomia

L’autonomia di un robot si misura solitamente in minuti. 90 minuti, 120, 150… Questo è un aspetto importante, ma ciò che dovrebbe interessarci davvero è quanti metri quadrati è in grado di pulire, e questo dipende non solo dalla capacità della sua batteria, ma anche dal funzionamento del suo sistema di navigazione.

Più il sistema di navigazione è avanzato, più sarà in grado di pulire nella stessa quantità di tempo. Quindi, quando si confronta, si devono prendere in considerazione entrambi i fattori; se abbiamo le informazioni sulla gamma in metri quadrati, tanto meglio.

14. Carica

Questa funzione, che è inclusa in alcuni modelli di fascia alta, è collegata alla sezione precedente. Alcuni robot con mappatura della stanza sono in grado di sapere cosa hanno pulito e cosa devono ancora pulire, in modo che, se finiscono la batteria e non hanno finito, andranno alla base e, una volta caricati, riprenderanno a pulire dove hanno lasciato.

In questo modo, in questi casi, se il robot ha questa funzione, l’autonomia che può avere non è più così importante, poiché il robot continuerà il suo lavoro per finirlo.

15. Rilevamento dello sporco

Questa funzione, inclusa in alcuni Roomba (Dirt Detect) permette al robot di rilevare, grazie ai suoi sensori acustici, o una combinazione di sensori ottici e acustici, le aree dove si accumula lo sporco, facendo più passaggi in quelle aree, per ottenere una migliore pulizia.

16. Avviso di serbatoio pieno

Alcuni robot possono avere un indicatore ottico per avvertire che il serbatoio è pieno, o fornire questa informazione tramite l’app. Questo non è essenziale, si tratta semplicemente di svuotare il serbatoio di tanto in tanto, ma alcuni robot lo hanno e altri no.

17. Manutenzione

Anche se il robot lavora fondamentalmente da solo, alcuni lavori devono essere eseguiti periodicamente.
Svuotare il serbatoio

Lo svuotamento del serbatoio è uno dei compiti più comuni. La capacità del serbatoio, in litri, è importante qui. Questo è di solito tra 0,3 e 0,5 litri. Alcuni robot hanno serbatoi più piccoli, che sono un po’ troppo piccoli, mentre quelli più grandi di 0,6 litri sono buoni serbatoi, con capacità per diversi cicli di pulizia.

Roomba ha proposto un’alternativa in questo senso, che attualmente non è fornita da nessun’altra marca. I suoi modelli più avanzati, i7+ e S9+ includono una base a forma di torre, in cui il robot si svuota automaticamente, e che ha una capacità di circa 30 pulizie.

In questo modo, possiamo passare più o meno un mese senza preoccuparci dello svuotamento (a seconda della quantità di sporco e della frequenza di pulizia), e si svolge anche in modo igienico, dato che è conservato in un sacchetto, che è facile da raccogliere, in modo che non dobbiamo entrare in contatto con la polvere.

Filtri

In genere, i filtri vengono puliti ogni pochi giorni. Alcuni sono lavabili, ma la maggior parte no. Questo è un elemento che alcuni produttori raccomandano di cambiare ogni 3-6 mesi, anche se in realtà può durare di più.

Spazzole

Come menzionato sopra, questo è un elemento da considerare, specialmente in case con animali domestici, persone con capelli lunghi o tappeti. Alcune spazzole si aggrovigliano meno di altre (particolarmente interessanti sono quelle in gomma/silicone, come l’AeroForce di Roomba). Occasionalmente, può valere la pena di optare per un robot senza spazzola centrale.

Sia la spazzola centrale che le spazzole laterali devono essere pulite regolarmente, per liberarle dai peli e dallo sporco, in modo che possano continuare a fare il loro lavoro efficacemente. Come nel caso dei filtri, a volte si raccomanda di cambiarli ogni 3-6 mesi, anche se con una buona cura possono durare molto di più.

18. Pezzi di ricambio

Nel caso delle spazzole e dei filtri, è possibile che il robot venga fornito con un ricambio, che è sempre una buona cosa.

È anche importante considerare quanto sia facile ottenere pezzi di ricambio, e quanto possano costare; a volte si può vedere un robot attraente (di solito un modello cinese di una marca più o meno sconosciuta) ma per il quale è difficile ottenere pezzi di ricambio. È importante tenerlo a mente e verificare la loro esistenza prima di decidere di acquistare un robot.

19. Garanzia e servizio

La garanzia è un aspetto importante da considerare. Per gli acquisti in Spagna, la garanzia sarà di due anni (durante i primi sei mesi, si presume che il difetto sia alla fonte), e per gli acquisti online esiste un diritto di recesso, per cui l’articolo può essere restituito senza ulteriori spiegazioni, entro 14 giorni di calendario.

Tuttavia, se comprate fuori dalla Spagna, è possibile che la garanzia sia più breve (un anno, per esempio) o che abbiate più difficoltà ad esercitarla o a risolvere qualsiasi incidente, sia in relazione a chi parlare che in questioni come la lingua, per esempio.

20. Marchio

Un altro aspetto che per alcuni utenti sarà più importante che per altri, ma che rappresenta un compendio di molti altri.

I marchi più riconosciuti sul mercato con una lunga storia si sono guadagnati il rispetto per una serie di motivi: buone prestazioni del prodotto, buon rapporto qualità-prezzo, qualità eccellente, ottimo servizio clienti… Se sono in una posizione dominante sul mercato, c’è una ragione per questo.

Ultimo aggiornamento 2021-12-04 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API